ITIS Galileo Galilei

AREZZO

Storia della Chimica
STORIA della CHIMICA : A.Kekulè e la scoperta della struttura del Benzene PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto Poeti   
Lunedì 02 Marzo 2020 10:10

kekulè

Traduzione dal francese del primo saggio di August Kekulè sulla struttura del Benzene -1865
Nel 1858 i chimici Archibald Couper e August Kekulè a distanza di pochi giorni l'uno dall'altro enunciarono la teoria sulla tetravalenza del carbonio e la formazione delle catene di carboni negli idrocarburi alifatici. La storia di Couper, come chimico, finì subito dopo sopraffatto da una grave malattia invalidante. Kekulè divenne invece un chimico in vista nella comunità scientifica e nel 1865 presentò un saggio dal titolo:
"Sulla costituzione delle sostanze aromatiche"
E' il primo saggio a cui ne seguiranno altri. Ho tradotto questo saggio dal Bulletin de La Société Chimique de Paris 1865 di August Kekulè (1829-1896) perché in esso si enuncia per la prima volta la costituzione del nucleo del benzene nelle sostanze aromatiche. Sarà l'inizio di una lunga e problematica ricerca che troverà il suo epilogo nella meccanica quantistica. Una scoperta che sarà alla base di una vera e propria rivoluzione industriale a cavallo tra '800 e '900, specie in Germania. Nel saggio Kekulè si esprime con prudenza, in modo interlocutorio, dando risposte possibili ma non dogmatiche. Fa uso di una rappresentazione delle strutture molecolari che è molto particolare, sono state chiamate "formule a salciccia". Si rimane sorpresi di non vedere rappresentato il classico esagono del benzene. Ma sarà in seguito che, abbandonando la sua rappresentazione a salciccia, userà quella di un esagono. Tuttavia saranno i suoi allievi a rappresentare il benzene nella forma classica con cui lo conosciamo. Poiché le formule a salciccia possono costituire un ostacolo alla lettura del saggio e alla piena comprensione del suo valore, il saggio è preceduto da una introduzione dove sono spiegate le sue strutture molecolari.
Il saggio in formato PDF è contenuto nel seguente articolo del mio blog, da cui è liberamente scaricabile:
http://www.robertopoetichimica.it/anno-1865-si-svela-lenigma-della-molecola-del-benzene/#more-8616

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2020 17:12
 
AUGUST KEKULE' : un protagonista della CHIMICA ORGANICA PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto Poeti   
Venerdì 22 Novembre 2019 17:38

Frkekulé 2

 August Kekulè 1829-1896

 

Nel 1858 apparvero due saggi contemporaneamente.

Di quello di A.S.Couper ne ho già parlato nel mio blog. Questa volta ho tradotto dall'inglese quello presentato da August Kekulè che arrivò alle stesse conclusioni di Couper ma ebbe più successo. Il saggio fu presentato in Annales de Chimie con il titolo “La Costituzione e Metamorfosi dei composti Chimici e la Natura Chimica del Carbonio”.

Che cosa conteneva di tanto importante l’articolo? Per la prima volta si stabiliva la valenza quattro del carbonio, e soprattutto la sua capacità di formare catene nelle molecole organiche. Il tutto era condensato nella formula:                         

                                                     CnH2n+2

Ecco, l’origine di questa formula, un’icona della chimica, ha una data 1858 e un autore, August Kekulè. In un corso di chimica organica sarebbe stimolante per lo studente (e l’insegnante) conoscere il contesto storico in cui apparve la formula, perché in così pochi simboli è contenuta una rivoluzione scientifica. In questo articolo del mio blog è contenuta una introduzione sullo stato della Chimica Organica alla fine della prima metà dell’ottocento e una breve biografia di A. Kekulè. Alla fine è riportato il saggio tradotto nella sua forma integrale, ma anche in una forma ridotta, di più facile lettura, che riporta solo la seconda parte, che ritengo più significante. Entrambe sono in formato PDF.

http://www.robertopoetichimica.it/un-protagonista-della-chimica-organica-august-kekule/#more-8555

Ultimo aggiornamento Lunedì 25 Novembre 2019 16:24
 
La tragica storia di un grande chimico : Archibald Scott Couper (1831-1892) PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto Poeti   
Venerdì 11 Ottobre 2019 09:11

foto Couper 3

Nel 1858 Archibald Scott Couper scriveva il saggio “Su un nuova Teoria Chimica “nel quale attribuiva al carbonio la valenza due e quattro e la proprietà di formare catene di atomi. Con queste premesse riusciva per la prima volta a stabilire la struttura delle molecole organiche, individuando i legami tra gli atomi. Ma la sua carriera scientifica si ferma a soli ventisette anni. Una lunga malattia lo allontana dalla chimica e dalla ricerca. Verrà dimenticato e il merito delle sue scoperte sarà attribuito a Kekulè che era arrivato alle stesse conclusioni, circa le proprietà del carbonio, quasi insieme a Couper. Ma sarà solo lui a rappresentare le molecole con il linguaggio delle formule che oggi usiamo. Il mio articolo racconta la straordinaria impresa scientifica e la tragica vita di questo grande personaggio. 

 http://www.robertopoetichimica.it/la-storia-tragica-del-chimico-archibald-couper-1831-1892/

Ultimo aggiornamento Venerdì 11 Ottobre 2019 18:16
 
La storia della prima " Tavola Periodica " di Mendeleev PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto Poeti   
Martedì 19 Marzo 2019 00:00

 

 P1030137  

La prima Tavola Periodica di Mendeleev

L'UNESCO ha dichiarato il 2019 l'anno della Tavola Periodica. Ma quando e come è nata la prima Tavola Periodica di Mendeleev? La sera del 17 Febbraio 1869, dopo una giornata di intenso lavoro, Mendeleev dava alle stampe il primo sistema periodico degli elementi. Attraverso le bozze e gli appunti lasciati da Mendeleev, si può  ricostruire la storia di quella giornata e come passo dopo passo venne raggiunto il traguardo. Questa  storia è raccontata nell'articolo al seguente indirizzo:

 http://www.robertopoetichimica.it/nata-la-tavola-periodica-mendeleev/

Ultimo aggiornamento Martedì 19 Marzo 2019 17:53
 
Lo strano oggetto al centro del Logo della Società Chimica Americana PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto Poeti   
Sabato 24 Novembre 2018 18:28

 Logo ACS

 

Nel centro del Logo della American Chemical Society , la più grande società chimica del mondo con oltre 150000 iscritti, è rappresentato uno strano oggetto sotto la fenice : sembrano cinque palline riunite con un canapo ( In realtà come si vede dalla foto l'oggetto è in vetro) . Ma cosa rappresentano. Nel 1872 , data di nascita della Società , fu suggerito il suo inserimento nel Logo da uno dei chimici fondatori . L’oggetto fa parte della storia della chimica . Nel mio blog  e in quello della Società Chimica Italiana ho scritto un articolo che svela il mistero attraverso una ricostruzione storica della chimica della metà dell’800 che ho trovato molto interessante  e didatticamente utile .

 

  https://ilblogdellasci.wordpress.com/2018/11/22/cose-lo-strano-oggetto-al-centro-del-logo-dellamerican-chemical-society/ 

http://www.robertopoetichimica.it/cose-lo-strano-oggetto-al-centro-del-logo-dellamerican-chemical-society/#more-7462

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 29 Novembre 2018 08:19
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 12